Coronavirus: nuova ipotesi di cura dal Giappone?

La pandemia mondiale da COVID-19 (Coronavirus) ha impattato fortemente nel corrente anno solare in tutti gli aspetti della vita, conducendo gli esseri umani e variare abitudini e gli esperti nel settore medico e non solo, a profondere le competenze per la cura.

A proposito di cura, poichè il vaccino che dovrebbe porre la parola sicurezza alla minaccia del virus è ancora in sviluppo e in molte parti del mondo vige la regola ferrea del lockdown, le università e le unità di ricerca mondiali stanno cercando altri rimedi.

Di recente, difatti, una ricerca presso il Medical University in quel di Nara (Giappone) ha svelato che una dose fortemente concentrata del liquido di succo di tannino di cachi potrebbe rendere il Coronavirus innocuo.

Come è avvenuto il test

I ricercatori hanno effettuato il testo unendo tracce del virus, saliva e succo di tannino di cachi lasciando riposare la miscela per dieci minuti e alla conclusione del breve lasso di tempo il virus si sarebbe disintossicato.

Il test specifica come il succo sia stato prelevato spremendo un frutto non maturo e, dopo di che, è passato per la fermentazione.

Speranze nel rimedio naturale

La cura per il Coronavirus difficilmente passerà per i principi nutritivi di un frutto, sebbene in molti vorremmo fosse questa la chiave definitiva.

Pertanto, non correte nei supermercati a comprare cachi come non ci fosse domani, è chiaro che verranno effettuati ulteriori test a ritmo battente per effettivamente comprovare l’ipotesi, anche perchè si tratta di un esperimento esclusivamente medico.

Devono ancora essere condotti ampi studi e ricerche sull’efficacia e sul tempo necessari per annullare COVID-19, ma può essere confortante per alcuni sapere che una potenziale cura naturale sarebbe in cantiere.

Per il momento continuate a mantenere il distanziamento non recandovi in luoghi affollati, igienizzate le mani e usate le mascherine (ma non quelle fai da te!).

Fonte: SN

Vi è piaciuto l’articolo? Ecco a voi le nostre ultime produzioni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *