Coronavirus: Elon Musk dice no al vaccino

Nonostante incarni il prototipo perfetto umano dell’innovazione, nonostante sia l’uomo pronto ad abbattere barriere e confini anche universali, Elon Musk – visionario, milionario e CEO di Tesla, SpaceX, Neuralink e altro – non sembra essere convinto sul vaccino contro il COVID-19 (Coronavirus).

Tutto il mondo medico e scientifico sta lavorando a tamburo battente per mettere a punto un vaccino che possa quantomeno arrestare la dilagante epidemia, ma Musk dichiara di non esserne interessato quando arriverà.

Nel corso di un’intervista al podcast “Sway” per il New York Times di questo lunedì, il CEO ha criticato le forte restrizioni imposte in tutto il paese per far fronte alla pandemia.

Un “no” secco al vaccino

Nel momento in cui gli è stato chiesto se egli e la sua famiglia assumerà il vaccino quando sarà disponibile, ecco le sue parole ne dettaglio:

No, nè io e nè i miei bambini siamo a rischio COVID. E’ stato un grande errore imporre questa stretta su lockdown.

Intendo, questo è un grande problema in cui la razionalità sta passando in secondo piano. Se visto da un angolazione più ampia, ciò che sta accadendo produce alti contagi, ma a confronto il tasso di mortalità è basso.

Dal mio punto di vista non avremmo dovuto chiudere l’intero paese, ma imporre la quarantena chiunque fosse a rischio sino a che la tempesta non passerà.”

Un visionario fin troppo razionale

Il COVID-19 ha tolto la vita a più di un milione di persone in tutto il mondo per ora, e la cosa spaventosa è che il numero è destinato ad aumentare.

Proprio gli Stati Uniti d’America, il paese di cui parla Musk, si pone al primo posto con 200.000,00 decessi e, nonostante la tragedia, il CEO ha da sempre criticato le misure di restrizione dal vero inizio.

Tanto è vero che il visionario, probabilmente anche incosciente a questo punto guardando le dichiarazioni, sta procedendo con il suo lavoro come sempre violando le regole del lockdown aprendo in California un nuovo centro di produzione Tesla.

E ancora, l’azienda SpaceX ha addirittura raggiunto l’obiettivo storico di portare gli astronauti della NASA verso la Stazione Spaziale Internazionale nel corso delle prime fasi della pandemia.

Fonte: PAE

Vi è piaciuto l’articolo? Ecco a voi le nostre ultime produzioni:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *